31 maggio 2011
Soci
31 maggio 2011

Il Consorzio Mu.Sa. è attualmente costituito da 9 Società di Mutuo Soccorso (Cesare Pozzo, CAMPA, SMA, Insieme Salute Lazio, Insieme Salute Toscana, Insieme Salute Romagna, Insieme Salute Lombardia, Mutua ospedaliera artigiani Varese e la SM Pinerolese) tutte aderenti alla Federazione Italiana Mutualità Integrativa Volontaria, e che rappresentano l’eccellenza delle Mutue Volontarie che si occupano pressoché in via esclusiva di assistenza sanitaria integrativa.
 
 

Complessivamente le SMS associate al Consorzio Mu.Sa.

  • assistono 270.000 persone.
     

Nel 2008:
 

  • hanno raccolto 25 milioni di Euro di contributi associativi;
  • le erogazioni sanitarie sono ammontate a 16 milioni di Euro;
  • le riserve mutualistiche accantonate sono circa 75 milioni di Euro.

Presenza Territoriale

Il Consorzio Mu.Sa. per mezzo delle SMS associate è in grado di essere presente e coprire tutto il territorio nazionale, contando soci in tutte le province italiane e mettendo a disposizione sportelli sulla quasi totalità delle stesse. Le coperture proposte sono valide sia in Italia che all’estero. Possono essere assistiti tutti i cittadini italiani e anche quelli stranieri, comunitari ed extra, purché residenti in Italia.

Prestazioni Sanitarie offerte

Le prestazioni garantite spaziano dal rimborso delle spese mediche per ricoveri con o senza intervento chirurgico, delle prestazioni specialistiche ambulatoriali (diagnostica, visite specialistiche, esami strumentali, terapie fisiche), dei ticket del Servizio Sanitario Nazionale, alla erogazione di Diarie giornaliere in caso di ricovero e per gli accompagnatori, di sussidi per cure odontoiatriche, cure termali, acquisto di lenti, protesi acustiche, assistenza infermieristica domiciliare ed ospedaliera, spese di trasporto medico, o in caso di decesso, ecc.

Rete di strutture sanitarie convenzionate

Le SMS associate dispongono inoltre di una rete nazionale di convenzioni sanitarie (in forma diretta consentendo l’accesso alle prestazioni senza anticipo della spesa e in forma indiretta con l’applicazione di tariffe preferenziali scontate) che comprende ospedali, case di cura, poliambulatori, medici specialisti, istituti termali,ecc.

Regime fiscale delle coperture sanitarie

Proprio per questi motivi il D.Lgs. 460/97 poi recepito nel TUIR - DPR 917/86 art 15 co. 1, ha stabilito la detraibilità fiscale dei contributi associativi versati dai Soci alle Società di Mutuo Soccorso operanti ai sensi dell’art 1 della Legge 3818/1886.

Quindi, in caso di fondi sanitari di originale contrattuale rivolti a lavoratori dipendenti, i contributi di assistenza sanitaria versarti sia dal datore di lavoro che dal lavoratore ad enti o casse aventi esclusivamente attività assistenziale, sono deducibili dal reddito imponibile (art 51 TUIR - DPR 917/86), a prescindere se a gestirli siano Società di Mutuo Soccorso o compagnie assicurative; mentre, in caso di coperture sanitarie integrative rivolte alle categorie di lavoratori autonomi o di professionisti, solo quelle gestite da Società di Mutuo Soccorso consentono all’assistito di detrarre dalle imposte i relativi contributi associativi.

Cerca le strutture convenzionate
Italia
Clicca sulla regione d'interesse
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Friuli Venezia Giulia Veneto Emilia Romagna Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna